Insegna pubblicitaria con lettere a rilievo

Insegne Pubblicitarie

Insegna pubblicitaria con lettere a rilievo, il miglior modo per attrarre

Quando Henry Ford sostenne che la pubblicità era l’anima del commercio disse una sacrosanta verità. Ora, a distanza di tempo, questa affermazione è ancora del tutto attuale e, così, ogni nuova idea in questo campo è sempre una buon tentativo per emergere e valorizzare il proprio prodotto. Passeggiando comodamente in centro, o facendo su e giù in macchina per le vie principali della vostra città, sarete immersi continuamente da una serie di negozi con insegne pubblicitarie di ogni tipo.

Quello che ultimamente si va ricercando è qualcosa di originale, che colpisca l’occhio dell’osservatore e lo conduca a soffermarsi su quell’insegna e non su un’altra, apprezzandone la forma e assaporando quell’idea del bello che troverà all’interno. In questo, le scritte con lettere in rilievo sono un’alternativa vincente rispetto ai soliti vecchi pannelli, oramai poco funzionali e sempre troppo uguali tra di loro. In questa direzione oramai stanno andando, sempre di più, tutti principali brand, che in questo sono attentissimi.

L’eleganza e la forza che dà un’insegna pubblicitaria con lettere a rilievo è certamente quello che fa la differenza per un negozio, grande o piccolo che sia, e anche il prezzo è del tutto ragionevole. La FABBRICA PUBBLICITARIA in poco tempo creano ed installano insegne su misura e, ad hoc, in base alle esigenze del committente. Le lettere in rilievo possono essere utilizzate, inoltre, anche all’interno, andando a ricreare quell’effetto visivo che aveva attratto il visitatore, in modo da accompagnarlo, sempre di più, verso il prodotto.

Per Informazioni:
Indirizzo: VIA CRETA 6 95032 BELPASSO (CT)
Telefono: 0957131041

Insegne Luminose

Insegne Pubblicitarie
Le insegne luminose.

Un’insegna luminosa la si scorge a distanza, si è colti da un bagliore e non si può che rimanerne stupefatti.
Infatti, le insegne luminose riescono a garantire una maggiore visibilità, coinvolgendo ed emozionando il cliente che si sente, così, invogliato all’acquisto.
Un insegna luminosa è il segno identificativo di una realtà aziendale, pertanto deve essere visibile a grandi distanze, rifinita nei caratteri, facilmente leggibile e deve lasciare intuire già dall’esterno che tipo di attività si svolge all’interno.
Oggi, le insegne luminose sono quasi tutte a Led per un maggiore risparmio energetico, perché la luce è più definita, rendendo più chiare le scritte, e sono più maneggevoli e pratiche da montare perché hanno uno spessore inferiore.

Realizzazione e personalizzazione di un’ insegna luminosa.

Per la realizzazione e personalizzazione di un’insegna luminosa per la propria attività commerciale bisogna rivolgersi ad una ditta che sia capace di creare insegne luminose ben rifinite, che soddisfino le richieste anche dei clienti più esigenti.
La produzione di un’insegna pubblicitaria luminosa parte dalla creazione di un progetto da parte di un team di grafici pubblicitari.
Una volta realizzato ed accettato il progetto da parte del cliente, e scelto il modello tra le diverse tipologie di insegne luminose, traforate e non, e stabilito quali materiali impiegare, si può passare alla fase della lavorazione vera e propria.
L’effetto finale, quando l’insegna è ben realizzata, è straordinario.
Ma, l’opera dell’azienda che ha progettato e realizzato l’insegna luminosa non termina qui.
Bisogna che la installi, e ciò deve essere fatto nel modo più sicuro e garantito possibile, nel pieno e totale rispetto della normativa di legge.
Scegliere un’insegna luminosa di eccellente qualità, significa dar vita al proprio negozio e animarlo di persone che, attratte da questo bagliore, non potranno fare a meno di entrare.
Per Informazioni:
Indirizzo: VIA CRETA 6 95032 BELPASSO (CT)
Telefono: 0957131041
,

Cos’è il Forex, l’ottimo materiale per pannelli pubblicitari

forex pubblicitario
Cos’è il ForexIl Forex è un prodotto plastico in pvc allungato: molto adatto alla stampa mirata, facile da modellare, resistente e allo stesso tempo molto leggero, essendo appunto di plastica è inoltre anche resistente alla pioggia poiché impermeabile e quindi si può utilizzare anche all’aria aperta.
forex pubblicitario

Questo tipo di materiale al giorno d”oggi grazie a queste caratteristiche ha trovato collocazione soprattutto nel settore della comunicazione, in base alle esigenze poi si trova in forme diverse.
I modelli più utilizzati sono i pannelli pubblicitari di grandezza notevole e le insegne, grazie il suo modo di adattarsi si può trovare anche all’interno dei negozi per semplice allestimento o per scenografie varie: ad esempio pendenti per vetrine ed espositori promozionali.

In questo articolo vi spieghiamo nel dettaglio cos’è il Forex, perché ha un enorme successo e che materiale viene utilizzato per la realizzazione.

Da dove proviene il Forex?

Questo materiale plastico proviene dalla Svizzera. Il prodotto è realizzato dalla 3A Composites azienda elvetica, che si trova vicino Zurigo che ha inventato i pannelli addirittura trent’anni fa.
Riceverli in Europa è molto semplice e veloce, grazie ai moltissimi partner che vanta l’azienda.
Nel resto del mondo il prodotto viene fornito tramite aziende consociate.
Il materiale è disponibile in bel dieci grandezze diverse, che variano da 1mm a 20 mm, i più utilizzati sono quelli da 3mm, da 10mm e da 5mm. Disponibili 9 tonalità di colori, il colore di produzione naturale è il bianco che è quello più facile da stampare.

Cos’è il Forex?

Come abbiamo spiegato in precedenza, questo è uno dei materiali plastici in PVC più utilizzato in tutto il mondo!
Nel dettaglio vi spiegheremo in maniera più precisa di che materiale è fatto il Forex. Ecco i punti chiave:

1. E’ un materiale facilmente stampabile, poiché il PVC permette ai pannelli di essere piani e omogenei. La stampa ha un effetto opaco, ma è possibile anche verniciarla per renderla più lucida.

2. Molto resistente, paragonandolo ad esempio al cartone, il Forex è resistente alla pioggia. Di conseguenza lo rende adatto per esposizioni esterne.

3. Il prodotto dura nel corso del tempo, non perde la sua forma originale se trattato come si deve, dopo un po’ di tempo le immagini esposte al sole potranno sbiadirsi.

4. Il Forex risulta essere molto leggero, facile da installare e trasportare.

5. Difficilmente infiammabile, classificato infatti come materia non infiammabile.

6. Il Forex è molto facile da trattare, si lavora e si taglia facilmente in base alla forma desiderata.

7. Ottimo il rapporto qualità prezzo, per determinati usi è la soluzione ideale rispetto ai materiali più costosi come ad esempio può essere l’alluminio o il plexiglas.

Per Informazioni:
Indirizzo: VIA CRETA 6 95032 BELPASSO (CT)
Telefono: 0957131041
direzione@fabbricapubblicitaria.it
,

Stampa su dibond: Cos’è e perchè sceglierla

Stampa su dibond: Cos'è e perchè sceglierla

Designer, agenzie pubblicitarie e altri nel settore hanno spesso come prima scelta quella di effettuare delle stampe su Dibond.

La scelta del materiale è fondamentale per chi lavora con le stampe, sia in interni che in esterni, per via di fattori quali velocità di stampa, costi e peso. Ora andremo a vedere cosa rende la stampa su Dibond una scelta spesso inopinabile.

Anzitutto: cos’è il Dibond?
Dibond
Gli aggettivi appena elencati, velocità di fabbricazione, peso (leggero) e costi, sono tutti ampiamente rispettati da chi usa il Dibond come materiale di stampa. Il Dibond è un tipo di alluminio, realizzato a pannelli e composto da due lamine sottili con all’interno un’anima in polietilene, per questo viene comunemente definito a sandwich. La modalità con la quale questi vengono realizzati è necessaria al fine di avere resistenza e durevolezza, soprattutto perché solitamente sono utilizzati in luoghi pubblici o all’aperto, quindi a contatto con agenti esterni, ma anche con urti e quant’altro.
Le prime stampe su questo tipo di alluminio sono state realizzate nel sud della Germania ad inizio novecento, ma per vederne una vera e propria diffusione si dovranno attendere gli anni novanta.

Vantaggi: perché scegliere la stampa su alluminio Dibond

Insegna in dibond
Dopo dei brevi cenni storici sull’alluminio Dibond, i maggiori vantaggi sono certamente dati da quelle caratteristiche cui ti accennavo prima, le quali donano durevolezza e resistenza, rimanendo però su costi di produzione moderati e tempi di fabbricazione ridotti. Le caratteristiche fisiche lo rendono ottimale per l’esterno, ma anche per le fiere o i luoghi pubblici molto e continuamente affollati, come gli aeroporti o simili. Sono estremamente duttili, posso essere modellati, tagliati o piegati a proprio piacimento e anche con molta facilità, senza intaccare i fattori di resistenza e durevolezza che lo contraddistinguono. Inoltre, esso risulta essere veramente leggero, planare e autoestinguente. L’unica cosa è che, pur mantenendo dei costi pressoché ridotti, è leggermente più costoso di altri materiali, ma in sostanza però il rapporto qualità prezzo è certamente a suo favore.
Come detto poc’anzi, le insegne esterne sono quasi totalmente realizzate utilizzando questo materiale per i motivi finora elencati, ma ultimamente l’alluminio Dibond viene utilizzato anche per l’arredamento interno, soprattutto per via della modernità che può donare l’aspetto del prodotto finale in alluminio Dibond e perché esso è molto malleabile, come detto, e leggero, quindi versatile e adattabile ad una grande vastità di situazioni.
Per Informazioni:
Indirizzo: VIA CRETA 6 95032 BELPASSO (CT)
Telefono: 0957131041
direzione@fabbricapubblicitaria.it

Il Ministero chiarisce l’applicazione dell’imposta comunale sulle insegne di esercizio

Insegne Pubblicitarie

Finalmente il chiarimento del Ministero in merito all’applicazione dell’imposta comunale

Insegne pubblicitaria normative
Dopo non poche confusioni, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha pubblicato una nota estremamente chiara per meglio spiegare l’applicazione dell’imposta comunale sulle insegne degli esercizi pubblici. In questo documento si legge che tutte le insegne che esponi sulla facciata del tuo esercizio commerciale, indipendentemente dalla forma, materiale, colore e particolari loghi o scritte, non saranno assoggettate al pagamento dell’imposta se il totale della loro superficie è inferiore a 5 metri quadrati. Allo stesso modo, saranno esclusi dalla tassazione anche i cartelli, le insegne o qualsiasi altra affissione avente lo scopo di mostrare i prodotti venduti all’interno. Il classico esempio, in questo caso, è il cartellone dei gelati di un bar. Se però l’insegna o la somma delle varie insegne ha una superficie superiore a 5 metri quadrati, dovrai corrispondere l’imposta al comune di appartenenza secondo tabelle di calcolo stabilite da da ogni singola amministrazione locale. Attenzione però perchè il calcolo verrà effettuato sull’intera area dell’insegna.

Ma cos’è per questa nota un’insegna?
L’insegna è quindi la cartellonistica che riporta il nome o la ragione sociale di chi esercita l’attività, la tipologia o la descrizione dell’attività svolta, i marchi dei prodotti commercializzati o l’elenco dei servizi offerti.

La deroga al pagamento
Non sono soggetti al pagamento dell’imposta tutti i mezzi pubblicitari diversi dall’insegna e affissi sulle porte di ingresso o sulle vetrine che abbiano, per ogni porta o vetrina, una superficie inferiore a mezzo metro quadrato.

Per Informazioni:
Indirizzo: VIA CRETA 6 95032 BELPASSO (CT)
Telefono: 0957131041
direzione@fabbricapubblicitaria.it